Breaking News
recent

Creare un pdf per la stampa - Parte 02

In questa seconda parte vi parleremo più nello specifico di tutti quei piccoli accorgimenti da tener presente per la creazione di un pdf ottimizzato per la stampa. Nella prima parte, abbiano parlato di abbondanze, colore, immagini e crocini. Questa volta focalizzeremo l'attenzione sul testo e le font.

TESTO

Il testo spesso rappresenta una parte considerevole del progetto. Innanzittutto è bene sottolineare che i testi vanno sempre tintati in nero 100% o sue gradazioni (salvo specifiche esigenza grafiche). È cmq sempre sconsigliabile utilizzare testo composto da percentuali di quadricromia sui testi piccoli (diciamo al di sotto dei 6pt): questo per evitare problemi con il registro in stampa.

FONT

Prima di tutto vorrei segnalare un piccolo appunto agli amici di Adobe. Sicuramente avrete usato il comando Pacchetto in Indesign e vi sarete accorti del messaggio che raccomanda l'acquisto delle font e l'utilizzo esclusivamente sotto licenza: credo che il 90% degli utilizzatori abbiano confermato la richiesta senza nemmeno leggere il contenuto. Cari sviluppatori Adobe: chi ha qualche anno di esperienza nel settore conosce almeno 10 modi per "arginare" le problematiche derivanti dall'utilizzo di font senza licenza. Potreste anche togliere l'avviso, state tranquilli, non ne sentiremo la macanza!

Detto ciò, in ogni progetto che si rispetti e che non ha bisogno di modifiche ulteriori, è sempre consigliabile convertire in tracciati le font. Questo per evitare qualsiasi problema di compatibilità futura. L'alternativa sarebbe quella di incorporare le font utilizzate direttamente nel pdf o, comunque, nel progetto da consegnare in tipografia. I caratteri non incorporati renderanno il file prodotto finale inutilizzabile; e se dovete inviare al vostro service i file aperti per la stampa, ricordatevi di zippare la cartella contenente i caratteri!

Vedremo nel prossimo post tutto quello che c'è da sapere sulla sovrastampa e sugli effetti trasparenza. Argomento che si preannuncia davvero "caldo"!


Raffaele Angelillo

Raffaele Angelillo

Posta un commento
Powered by Blogger.