Breaking News
recent

Inkjet e nanotecnologie a Drupa 2016

Drupa è un evento imperdibile per ogni operatore delle arti grafiche: questa fiera mondiale permette di entrare in contatto con le novità del mercato, le nuove tecnologie e i produttori provenienti da tutto il mondo. Nella storica sede di Dussendorlf  ha preso il via una delle edizioni più interessanti dal punto di vista tecnologico: in particolare, ci sono grosse novità sulla stampa inkjet, da molti considerata l'evoluzione prossima dei processi di stampa comuni ma che, a mio parere, lascia ancora perplessi diversi potenziali acquirenti, intimoriti innanzitutto dall'investimento decisamente poco economico.

Parliamo di inkjet e nanotecnologie: Landa l'aveva già annunciato nelle scorse edizioni e quest'anno ha presentato in anteprima la prima macchina digitale che stampa al formato B1. Un nuovo modo di stampare, studiato per rispondere alle esigenze del mercato sempre più fatto da basse tirature, dati variabili e velocità di produzione. Se non conoscete il progetto Landa, questo video descrive perfettamente l'interpretazione della stampa secondo il fondatore, Benny Landa.

 

La qualità di stampa è decisamente buona e, a conferma del lavoro di ricerca svolto dagli ingegneri, c'è da dire che diverse altre case produttrici si stanno muovendo il questa direzione, prima di tutte Komori, partner ufficiale di Landa, che ha presentato la sua interpretazione del medesimo progetto.
Come per tutte le nuove tecnologie, saranno i "tempi della produzione" a confermare la bontà dell'investimento che, benchè alcune aziende abbiano approfittato di Drupa per bloccare la prima produzione di macchine, rimane accessibile solo ai grandi gruppi di stampa.


Raffaele Angelillo

Raffaele Angelillo

Posta un commento
Powered by Blogger.