Breaking News
recent

Kodak Photo Printer Dock: stampa fotografica fai da te!

Non è la prima volta che mi trovo a provare prodotti Kodak. Il marchio statunitense è da sempre sinonimo di qualità e professionalità e nelle arti grafiche è uno dei brand più conosciuti. Nel mondo della stampa fotografica, invece, si è rivelata una piacevole sorpresa. 

La Kodak Photo Printer Dock è una stampante fotografica da tavolo che produce stampe di ottima qualità: utilizza inchiostri a sublimazione che sono relativamente sconosciuti al pubblico della stampa casalinga, abituati al getto d'inchiostro o al toner.

La Kodak Photo Printer Dock produce fotografie 100x150 mm resistenti alle impronte e all'acqua grazie ad una laminazione protettiva applicata in superficie. A differenza di molte altre stampanti similari, la Kodak Photo Printer Dock offre la possibilità di collegare direttamente lo smartphone, trasformandosi in un caricabatterie universale. La Wifi e la usb laterale sono altre due possibilità di connessione alla stampante, che purtroppo non supporta NFC e bluetooth. Carta e inchiostri sono racchiusi in pack e sono caricati in due differenti scomparti. La stampa, silenziosa e rapida, avviene in quattro fasi differenti: tre dedicate al colore e una alla lamina protettiva finale. Il video riassuntivo riassume le fasi principali.



L'app dedicata è semplice e funzionale, con la possibilità di modificare colore e luminosità delle immagini e di creare simpatici collage a più foto. I modelli, infine, sono un utile supporto per bigliettini da visita e card.


Il test stampato ha prodotto un risultato nella media, con bordi e testi poco definiti ma colori brillanti. Nelle immagini invece la Kodak Photo Printer Dock si comporta egregiamente, al di sopra delle aspettative con un risultato che non ha nulla da invidiare alle stampanti fotografiche più conosciute.


La Kodak Photo Printer Dock è un buon prodotto per chi ha voglia di stampare le proprie foto in casa, senza rinunciare alla qualità e al prezzo contenuto. 
Raffaele Angelillo

Raffaele Angelillo

Posta un commento
Powered by Blogger.